News - TEKNOSERVICEITALIA

Servizi per l'ambiente
Vai ai contenuti

RIFIUTI, ARRIVA LA TRACCIABILITA' CODICE A BARRE PER GLI UTENTI

TEKNOSERVICEITALIA
Pubblicato da in Pesaro e provincia ·
Tags: RIFIUTIARRIVALATRACCIABILITA'CODICEABARREPERGLIUTENTI
MARCHE MULTISERVIZI AFFIDA A UNA SOCIETA' PIEMONTESE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA "NE BENEFICIANO ANCHE LE TARIFFE". Affidato il nuovo appalto per la raccolta diferenziata e lo spazzamento. e' tra òe novità anche la possibilità di evere deo codici a barre identificativi degli utenti che separano i rifiuti nel porta a porta. Dunque rifiuti tracciati in vista di possibili tariffe puntuali. Non saràpiu' dunue la Sangalli a effettuare il servizio per conto di Marche Multiservice, ma l'Ati composta da Tekno Service Srl di torino (in qualità di mandataria) e Stirano Srl di Cuneo (mandante) con un ribasso rispetto alla base dell'1.32% di gran lunga superiore rispetto a quello presentato nella precendente gara che era stato pari allo 0.1%. L'appalto era di 11 milioni di euro per due anni piu' possibili altri due e prevedeva la clausola  dell salguardia occupazionale (100 posti circa) cosi' i lavoratori addetti ai servizi saranno assunti dal nuovo gestore. Ora Marche Mltiservizi potrà  procedere alla stipula del contratto. L'amministratore delegato di Mms Mauro  Tiviroli sottolinea che il servizio coprirà i 40 comuni vhe serviamo nel territorio.  Non è stata una gara al minimo ribasso, ma un'offerta vantagiosa. La proposta avanzata infatti ha una parte tecnica calata sulla nostra realtà cosa che ci consentirà di migliorare ulteriormante il servizio. Con soluzioni innovative che andremo a studiare con i nuovi gestori.Tiviroli non si sbottona ma il capitolato, riguardo al porta a porta, è molto chiaro."i sacchi e i contenitori potranno essere conferiti con annesso un cartellino, eichetta, trasponder riportante il codice a barre dell'utente che l'impresa dovrà leggere e prelevare evitandone lo smarrimento".E ancora iervizio deve garantire "l'eventuale rilevamento del tag dell'utente con strumenti compatibili".Mezzi che vanno verso una direzione precisa, Del resto il Comune di Pesaro stàpremendo per arrivare a un sistema di accolta con tariffa puntuale e anche l'azienda è d'accordo. Tanto che  nel bando questa possibilità è messa nera su bianco. La nuova ditta sarà operativa no da subito.

"Serviranno alcuni mesi per appianare tutto, spiega Tiviroli contiamo di essere pronti per marzo aprile. Con l'aiuto degli utenti possiamo crescere sempre di piu' sul tema delladifferenziata e del riuso dei rifiuti. Questo appalto ci farà fare un alteriore salto di qualità". Ad oggi la percentuale di differenziata è l 56% in provincia, ma sale al 68 % nel Comune di Pesaro. Quanto al riuso, i risultati parlano du in 93% recuperato di verdem organico, carta, plastica, vetro, legno, metallo e ferro, in crescita rispetto al 91.3% dell'anno precedente. Al primo posto vere e legno. Del 37.6% kg di legno per abitante raccolti, ne sono stati recuperati il 1005 per la produzione di pannelli, cippato o pellet. I100% di sfalci e potature sono diventati fertilizzanti. La plastica viene recuperata al 78.4% (24.8 kg per abitante raccolti) mentre la carta al 96.8% (60 kg raccolti per abitante). L'organico si attesta a 83.7% (con 60.9% kg annnuali per abitante raccolti), il vetro al 96.7% (31.3 i kg procapite raccolti). Infine i metalli al 9.8%.



Torna ai contenuti